top mobile web maker software

Gita del  26 Novembre

L'ABBAZIA DI MONTECASSINO
+ IL CASTELLO DI FUMONE
gita di 1 giorno
Euro 35,00 + 5,00 di tessera

LAST MINUTE
al momento SOLO
5 POSTI LIBERI

5 euro di tessera obbligatorie solo per chi non si è ancora iscritto.
Include:
Viaggio in pullman A/R, Assicurazione per i partecipanti
La mattina: Visita guidata all'Abbazia di Montecassino
Il Pomeriggio: Visita guidata al Castello di Fumone 
Il pranzo è libero

Programma della giornata
La mattina
visita guidata all'Abbazia di Montecassino, il monastero più antico d'Italia che nasce sulle sommità di Montecassino,  Nel 529 San Benedetto scelse questa montagna per costruire un monastero che avrebbe ospitato lui e quei monaci che lo seguivano da Subiaco. Il paganesimo era ancora presente, ma egli riuscì a trasformare questo luogo in un monastero Cristiano ben strutturato dove ognuno potesse avere la dignità che meritava, attraverso la preghiera e il lavoro.

Nel pomeriggio: visita guidata al Castello di Fumone, di cui la storia ha origini oscure e antichissime.

I misteri che raccontano del castello:
Come primo utilizzo il castello fu adibito a prigione dello Stato della Chiesa ed era tristemente conosciuto per le condizioni disumane e per le torture che venivano praticate ai prigionieri tanto che essere condannati a scontare la propria pena a Fumone equivaleva spesso ad una condanna a morte.  Di tanto in tanto vengono ancora udite provenire dai sotterranei le urla ed i gemiti dei poveri condannati.Tra i misteri che avvolgono il Castello prevale tra tutti
quella del "marchesino" Francesco Longhi, egli unico maschio tra sette sorelle maggiori era il predestinato per avere in eredità tutti i possedimenti di famiglia, tuttavia le sorelle invidiose non erano intenzionate a rinunciare all'eredità e quindi misero in atto un tremendo piano ai suoi danni: giorno dopo giorno misero dei pezzetti di vetro nel cibo del bambino che ben presto cominciò ad accusare tremendi dolori che lo portarono alla morte all'età di soli 5 anni e dopo una lenta agonia.

Le spoglie furono "imbalsamate" con la cera, per ordine della madre disperata, e sono ancora visibili oggi, poste in una teca conservata nel castello ad eterna memoria. Non è ben chiara la tecnica che fu usata per conservare il corpo ed il medico che la eseguì morì subito dopo in circostanze poco chiare. 
Il Fantasma della Madre.: Leggenda vuole che il castello sia infestato dalla presenza del fantasma di Emilia Caetani Longhi, la madre del piccolo Francesco. Ogni notte la presenza sarebbe udibile percorrere con passo inquieto le stanze verso la teca fino a prendere in braccio il figlio per cullarlo, ancora una volta, tra singhiozzi e tristi nenie.

Lo stesso marchesino, o meglio il suo spirito, si diletterebbe di tanto in tanto a spostare o nascondere degli oggetti.

compila il modulo d'iscrizione nell'associazione e partecipa!

Non dimenticare di indicare nel modulo che compilerai, tutti i dati indicati.
Il nostro staff ti contatterà quanto prima per il completamento della tua iscrizione.

ISCRIVITI

IMPORTANTE

Solo gli iscritti possono partecipare alle nostre iniziative,
per conoscere le quote per gite ed itinerari, fate riferimento sempre all'elenco attività presenti nel menu

condividi questo sito!

pronti per partire con noi?
vi diremo... come e dove!